Trenchless

Trenchless

on Giu 3, 2015 in tecnologie | 0 comments

Trenchless

La tecnologia trenchless o no-dig permettono l’attraversamento di ostacoli naturali (fiumi, corsi d’acqua, dossi) e artificiali (ferrovie e strade in ambito urbano ed extraurbano, infrastrutture anche di rilevanza storica e culturale) quindi la sua diffusione a permesso la posa in opera in questi ultimi anni di condotte sotterranee limitando notevolmente i danni ambientali.

I vantaggi di questa nuova tecnologia  trenchless si snoda nei seguenti punti:

– Non vi sono (o in modo limitato) interruzioni al traffico stradale, ferroviario etc.
– Gli scavi che sono effettuati hanno un volume notevolmente inferiore;
– I cantieri che utilizzano questa metodica sono contenuti rispetto a scavi  a cielo aperto;
–  Dato che la tecnologia permette l’attraversamento di ostacoli superficiali si possono sviluppare dei tracciati più semplici per la posa delle tubazioni.;
– Non vi sono limiti per la profondita delle tubazioni da introdurre;
– Per i ridotti volumi di posa o ripristino dei manufatti i costi sono notevolmente ridotti;
-Tempi di realizzazione ridotti e impatto ambientale.

Il termite no-dig significa letteralmente trincea e questa metodologia comprende tutte le tecniche che non utilizzano scavi tipo trincea e sono adoperate per particolari lavorazioni.

– posa di condotte, tubazioni,

– cavi e posa di condotte fognarie, per trasporto di acqua, gas, olii, combustibili, fluidi in pressione,  ecc.
Non vengono individuati strumenti particolari ma vengono invece analizzati caso per caso le operazioni da effettuare tenendo conto di caratteristiche morfologiche, geologiche, geotecniche, condizioni idrauliche e considerare il costo complessivo rispetto all’impatto sull’ambiente.

Quindi qualsiasi manufatto o opera da realizzare va valutato con uno stretto rapporto tra costi e benefici.